Nuovo calendario degli incontri FIM/MASTER disponibile online » Master II livello in SENOLOGIA MULTIDISCIPLINARE seconda edizione 2019/20 »

SOFTWARE

Adjuvant!online

Adjuvant!On line nella pratica clinica: vantaggi e limiti

La comunicazione

L'avvento di internet e l'evoluzione delle tecnologie informatiche applicati alla statistica e alla scienza medica hanno permesso la realizzazione di Adjuvant!online. Tale programma rappresenta una piccola rivoluzione nella comunit scientifica, inserendosi nell'ambito del cambiamento delle abitudini culturali dei nostri tempi. Il suo utilizzo deputato ai medici per valutare il rischio di ripresa di malattia e di mortalit in pazienti operati, in assenza di trattamenti adiuvanti e la riduzione del rischio attesa con trattamenti specifici.In generale, la discussione sul trattamento del cancro con i pazienti sar sempre un compito difficoltoso ma importante ed il medico , nel corso della sua formazione, non riceve una speciale educazione circa la comunicazione con i pazienti. In particolare la discussione sulla terapia adiuvante nel carcinoma della mammella con le pazienti rappresenta una sfida per il medico circa la sua abilit di comunicazione Sottolineando rischi e benefici del trattamento si espone la paziente ad una considerevole quantit di informazioni nuove e la situazione si complica quando ci sono pi alternative terapeutiche quindi necessario che il medico adotti uno stile di comunicazione che incoraggi il coinvolgimento delle pazienti. Non dimentichiamo che mentre nella malattia metastatica i sintomi sono gi una ovvia indicazione alla terapia, in adiuvante i vantaggi di una terapia possono essere nascosti. A tutto ci si aggiunga che l'ansia per la recente diagnosi di carcinoma della mammella e le limitazioni di tempo creano delle importanti barriere per una efficace comunicazione.

Comunicazione - comprensione

Tutto ci, ovviamente rientra in un buon rapporto comunicativo tra curante e paziente.Una valutazione dettagliata sul rischio di ricorrenza di malattia con terapia adiuvante fa emergere che il 60% delle pazienti sovrastima la possibilit di cura con la terapia adiuvante del 20% Rischi e benefici di un trattamento sono spesso discussi in termini generali: "possono cadere i capellisi possono avere lievi fastidi di stomacoci sono meno possibilit che la malattia ritorni se fai questo trattamento"Fornendo informazioni numeriche sui benefici del trattamento adiuvante, le pazienti possono pi accuratamente stimare il beneficio e concordare con il curante ma informazioni numeriche da sole non assicurano la comprensione.
(Siminoff, Abeloff et al. JCO vol 7; 1989)

Un aiuto per prendere decisioni

In questi ultimi anni le pazienti esprimono sempre pi il desiderio di avere maggiori informazioni sulla loro malattia e di essere coinvolte nelle decisioni sulle loro cure. A tale scopo sono stati sviluppati diversi strumenti per migliorare il trasferimento di informazioni alle pazienti: tra questi Adjuvant!online


Fig. 1

Adjuvant!..and early breast cancer

E' un programma disegnato per produrre delle stime prognostiche con e senza terapia adiuvante, individuali e in base al tipo di trattamento scelto.Queste informazioni sono presentate sullo schermo del computer e possono essere stampate per la paziente, fornendo una stima del rischio di outcome negativi (morte o ripresa).Le stime di prognosi sono basate principalmente sui dati dei registri SEER (surveillance Epidemiology and end-results) di stime di outcome per pazienti con breast cancer nella popolazione generale degli Stati Uniti e sulle stime di efficacia della terapia adiuvante da overviews di trial clinici randomizzati del 1998.Le stime di rischio di morte correlata a breast cancer in 10 anni di F-U fornite da Adjuvant sono basate su: tumor size, numero di lnf positivi e stato dei recettori ormonali(ER)
(Ravdin PM. et al. JCO 19; 2001)

Inserisci username e password
per accedere all'area riservata del sito.
Richiedi password